Napoli,ecco i papabili acquisti!

Un nuovo uruguaiano per il Napoli, fortemente consigliato da Cavani e Gargano: si tratta del poderoso centrocampistaMatìas Vecino del Nacional Montevideo, nato il 24 agosto del 1991, alto 1,87 centimetri per 77 chili. Vent’anni soltanto, ma, racconta chi lo ha seguito, personalità e forza in abbondanza. Vecino, molto legato a Cavani (il giovane centrocampista è rappresentato sul mercato italiano da Alessandro Lucci, l’agente del … Continua a leggere

Tecnologia che avanza,Roma Juventus prima partita in 3D!!!

Roma-Juventus, posticipo della 15/a giornata di serie A, in programma lunedì 12 dicembre alle ore 20.45, sarà la prima partita del massimo campionato italiano trasmessa in tre dimensioni. Lo rende noto Sky, informando che la partità sarà visibile su Sky 3D, il canale realizzato in collaborazione con Samsung Smart Tv e che ospita il meglio dello sport internazionale in diretta… … Continua a leggere

Antinapoletanità e ignoranza,attacchiamo Pulcinella continua…

Il quotidiano di (dis)informazione TuttoSport (o Tuttosporc come alcuni tifosi giustamente lo descrivono),a mio avviso,ha superato quel piccolo confine che separa Educazione/Maleducazione,Inciviltà/Ignoranza e Istigazione/Ispirazione alla violenza.Il fogliaccio  sportivo,apre la prima pagina con una foto in bello stile dello stadio San Paolo,uno sfottò O’ Sole Mio e un sottotilo che tanto il sottoscritto non è riuscito a digerire “Napoli-Juve rinviata per … Continua a leggere

Giuseppe Impastato

Chi non conosce la vita,la storia e l’attività di Peppino?Peppino,all’anagrafe “Giuseppe Impastato”,è stato un grande giornalista,politico e attivista italiano degli anni ’70.Nacque a Cinisi,cittadina vicino Palermo il 5 Gennaio del 1948 da una famiglia di mafiosi,suo padre Luigi Impastato era un piccolo sicario di un clan che faceva parte dei corleonesi,guidati a Cinisi da “Zi Tanu” Badalamenti,uno dei più sanguinari … Continua a leggere

Mafia,tra storia e realtà.

Mafia,uno dei nomi più antichi che l’Italia abbia mai incontrato:Morte AiFrancesiAnela. Nell’antichità e nella bellezza della Sicilia,come della nostra patria dalle prime pendici alpine,alle ultime coste isolane,ha un significato intrinseco di storia e amore,forza e coraggio,volontà e fiducia.La mafia,nacque come movimento patriottico in una delle tante invasioni straniere,le quali hanno constantemente devastato l’autostima e il sentimento nazionale,prima dell’unità del 1861;i … Continua a leggere

Despar in Sicilia,tutto frutto del “Boss” Mattia Messina Denaro.

Mattia Messina Denaro,chi è?Un uomo che condivide con lo zio Paperone la voglia dei soldi?NO!Un simpatico uomo di campagna che trascorre lavorando la sua esistenza?NO!Mattia Messina Denaro è l’ultimo,indiscusso Boss di Cosa Nostra,il quale con tanti sacrifici ha cercato di ottenere il suo posto di lavoro,sudato dopo tanti omicidi e sgarri allo Stato.Secondo informatori dalla Sicilia inoltre è il possessore … Continua a leggere

La droga a Boscoreale è come il sangue nelle vene.

Secondo ultime statistiche a Boscoreale,lo spaccio di droga è salito del 300%.La zona di maggior spaccio è via Promiscua e il solito Piano Napoli,dove constantemente il livello di stupefacenti sale incredibilmente e le morti,le intossicazioni e le rapine pure.Dove dobbiamo arrivare per urlare basta?Ovviamente i cari figuri che si arricchiscono sulle spalle di noi,poveri e onesti cittadini ridono,e cosi tra … Continua a leggere

Boscoreale:Si spara per divertimento.

Nei scorsi giorni,nel rione popolare Piano Napoli,in provincia di Napoli,alcuni ragazzini,o forse uomini,si divertivano a sparare una pistola vera,in pieno giorno,in barba alle forze dell’ordine e dei liberi cittadini.Parlando con alcune persone che erano nei pressi della “sparatoria”,si è capito che è un’attività solita,molto comune in quelle zone.”Si fa per provare la pistola,per fare allenamento o per far divertire i … Continua a leggere

Boscoreale tra paura e incertezze.

A tutti i lettori,quante volte vi è capitato di girare nel nostro paese e notare la scarsa presenza delle forze dell’ordine?Quante volte nei rioni popolari Gescal,Piano Napoli e chi più ne ha più ne metta li abbiamo visti circolare,transitare anche solo per un attimo in cerca di tranquillizzare il popolo?Ebbene cari lettori,tramite nostre attente riflessioni,appostamenti e rilevamenti possiamo indicarvi che … Continua a leggere

Giancarlo Siani

Giancarlo Siani era un giovane giornalista pubblicista napoletano. Fu ucciso a Napoli, la sera del 23 settembre 1985, sotto casa, nel quartiere residenziale del vomero: aveva compiuto 26 anni il 19 settembre, pochi giorni prima. Appartenente ad una famiglia della borghesia medio-alta napoletana, Siani, aveva frequentato con ottimo profitto il liceo classico al “Giovanbattista Vico” dove, alla cultura classico-umanistica aveva … Continua a leggere